Pubblicati da REDAZIONE

1° maggio a Torino: 1976-2019

Da oltre 40 anni a Torino il corteo del 1° maggio è un momento di mobilitazione e di lotta ma anche di festa, di allegria, di satira, grazie all’animazione teatrale di strada, alle maschere e ai pupazzi di artisti come Piero Gilardi e Pietro Perotti. In quest’anno di forzato silenzio e di assenza ci sono, a ricordarlo, un libro e un filmato.

Torino, Primo Maggio: la piazza non era vuota

Per la garanzia di salario per tutti, un lavoro dignitoso, per opere utili alla società che non servano a produrre solo profitti devastando il territorio e il clima, contro la repressione, per la libertà sindacale, di manifestazione e di sciopero, per il permesso di soggiorno europeo per tutti, contro le missioni militari all’estero.

“Ogni movimento rivoluzionario è romantico, per definizione”. 27 aprile 1937: 84 anni fa moriva, dopo una lunga prigionia, Antonio Gramsci. Cimitero acattolico di Roma disegno di Gianluca Costantini, Elettra Stamboulis […]

La Fabbrica del Manifesto. Il decennio rosso 1969/1979 200 visualizzazioni •Trasmesso in streaming dal vivo 18 ore fa Associazione Volere la luna 330 iscritti ISCRIVITI a cura di Luciana Castellina […]