Articoli categoria: In primo piano

Murales in via Trivero

dalla Redazione

Via Trivero è anche un luogo di arte. Alle molte affascinanti riproduzioni di Robi e Lella disseminate nella casetta si è aggiunto il murales di Nadia che fa bella mostra di sé sulla parete della cucinotta verso l’orto. Di colori brillanti e di una immagine di gioventù c’era bisogno! Grazie Nadia!
Ovviamente non ci fermiamo.
Appena avremo verificato la possibilità o meno di ristrutturare il capannone interverremo anche sulle sue pareti esterne. Dunque, cominciamo a preparare i colori…

I pasti sospesi di Gramsci

di Enzo Di Dio

I panieri solidali si allargano. Dal mese di marzo partiamo con una nuova iniziativa: i “pasti sospesi” organizzati in collaborazione con l’Associazione dei Sardi in Torino “Antonio Gramsci” di via Musiné 5. Per ora è un’iniziativa sperimentale ma contiamo di farla crescere.

Accordo tra l’Associazione Sardi Antonio Gramsci e Volere la luna

Tra l’Associazione dei Sardi in Torino “ANTONIO GRAMSCI “ Aps di seguito denominata “ASSOCIAZIONE SARDI GRAMSCI” con sede in Torino, via Musiné n. 5 – codice fiscale 97501350017 – pec: amministrazione@pec.associazionegramsci.org, rappresentata per il presente atto dal suo Presidente pro-tempore Vincenzo Cugusi, nato a Gavoi (NU) il 07/03/1954 e residente in via Alloni n.11 -Torino;

e l’Associazione “VOLERE LA LUNA – Laboratorio di cultura politica e di buone pratiche ODV” “, di seguito denominata “VOLERE LA LUNA ODV” con sede legale in Torino, via Trivero 16 – codice fiscale 97832880013 – pec: volerelaluna@pec.it, rappresentata per il presente atto dal suo Presidente dott. Livio Pepino, nato a Caramagna Piemonte (Cn) il 12/12/1944 e residente in via Moretta 1 – Torino;

si conviene quanto segue

Art. 1. Le associazioni si impegnano a collaborare per attività di supporto e sostegno a situazioni di fragilità economiche e sociali, in particolare con l’offerta, a titolo gratuito, di “pasti sospesi” (ispirati alla tradizione napoletana del “caffè sospeso”) a persone in difficoltà.

Art. 2. L’Associazione SARDI ANTONIO GRAMSCI APS si impegna a erogare alle persone indicate da VOLERE LA LUNA ODV, nel proprio ristorante sito in via Musiné n. 5, pasti completi, comprensivi di primo, secondo, contorno, acqua, frutta o dolce e caffè.
Il costo dei pasti sarà a carico delle due associazioni nella misura del 50% ciascuna. In particolare l’Associazione VOLERE LA LUNA ODV corrisponderà all’Associazione SARDI ANTONIO GRAMSCI APS la somma di 5 (cinque) euro per ogni pasto come sopra indicato.
L’Associazione VOLERE LA LUNA ODV fornirà ai beneficiari buoni pasto individuali, nominativi e non cedibili, che dovranno essere consegnati al personale dell’Associazione SARDI ANTONIO GRAMSCI APS addetto al ristorante prima di ogni pasto.
L’Associazione SARDI ANTONIO GRAMSCI APS fornirà gratuitamente ai fruitori dei “pasti sospesi” la tessera associativa necessaria per accedere al ristorante.

Noi e la pandemia

dalla Redazione

Avevamo fatto tanti progetti, per la cui realizzazione a gennaio 2020 abbiamo anche finito di ristrutturare, sempre con lavoro volontario, il capannone di via Trivero a Torino, oggi in grado di ospitare comodamente 80 persone.
Avevamo finito di mettere a punto una serie di iniziative sul territorio per rendere operativi e frequentati lo sportello legale e quello sanitario, per i quali era attivo un gruppo di noi e un bel numero di avvocati e medici disponibili e motivati.
Avevamo messo in cantiere iniziative di in/formazione insieme ad altre realtà torinesi (nella prospettiva di costruire una rete sul territorio), proiezioni di film, eventi rivolti al territorio (da feste per i bambini a mostre d’arte), riunioni conviviali e occasioni per stare comunque insieme.
Era imminente l’apertura al pubblico (sia pure con modalità inizialmente ridotte) della biblioteca che abbiamo allestito e che ha ormai di un numero significativo di volumi e giornali.
Avevamo in mente molte altre cose, anche per estendere altrove l’esperienza in atto a Torino.
Poi è arrivato il Coronavirus con i connessi provvedimenti restrittivi e ci siamo dovuti fermare. All’inizio ci siamo illusi – come tutti – che il tempo di lockdown, più o meno intenso, sarebbe stato limitato. E invece dopo un anno siamo ancora a interrogarci su quando riprenderemo una vita con una parvenza di normalità.
Ma, nonostante tutto, non siamo rimasti fermi.
La “casetta” di via Trivero è tristemente chiusa (o quasi) ma ci siamo concentrati su quello che non richiede la presenza fisica, in particolare il sito che è più che mai ricco e attivo. È, in questo momento, il punto di riferimento di tutti noi, in attesa di riaprire le altre attività con un impegno rinnovato.
E poi abbiamo organizzato molti confronti via web in gran parte visibili sul nostro canale Youtube (www.youtube.com/c/associazionevolerelaluna/videos) abbiamo modificato lo statuto trasformandoci in ODV (organizzazione di volontariato), stiamo progettando una ristrutturazione del capannone tenendo conto delle recenti facilitazioni normative, abbiamo potenziato gli sportelli di consulenza (attivando un apposito numero telefonico), stiamo partecipando alle attività di distribuzione aiuti alimentari con il progetto “Torino solidale” e realizzando una rete di contatti sul territorio e molto altro ancora.
E abbiamo grandi progetti per la ripresa!